Thiricas di Ozieri :: Dolce Tipico Sardo - Le Vie del Gusto :: Piatti Tipici Sardi - Enogastronomia - Ricette Tipiche Sarde e Itinerari Enogastronomici. La Storia di una Regione attraverso le sue tradizioni enogastronomiche.

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Thiricas di Ozieri :: Dolce Tipico Sardo

Dolci Sardi
Ricetta delle Thiricas di Ozieri. Ricetta delle Tilicche Sarde.

Thiricas di Ozieri

Ingredienti:


Ingredienti  per il ripieno:
500 g di mandorle dolci
La scorza di un'arancia grattugiata
500 g di sapa
3 tazzine di caffè forte zuccherato
60 g di pane grattugiato passato al settaccio


Ingredienti Pasta Violata:
500 g di farina 00
100 g di Strutto
Acqua
Un pizzico di Sale  


Preparazione
In una capiente insalatiera impastate la farina con lo strutto ammorbidito, un pizzico di sale, e poca acqua tiepida; quindi, lasciate riposare l'impasto, coperto, per qualche ora.
Pelare le mandorle, mettendole prima in acqua bollente per 5 minuti, e passarle al tritatutto.
Versare in una pentola di acciaio la sapa, a questa si aggiungeranno le mandorle tritate e la scorza grattugiata dell'arancio, lasciar bollire su fuoco medio per circa un'ora rimestando spesso, quindi aggiungere il pane grattugiato e il caffè ben zuccherato, rimestando continuamente.
Lasciar cuocere per un'altra ora circa.
Stendere la pasta con il mattarello in una sfoglia molto sottile e da questa con la ruota dentata tagliare tanti rettangoli di circa 6 centimetri di larghezza e 15 di lunghezza.
Al centro dei rettangoli di pasta violata inserire il ripieno, che avrete diviso in piccole palle che andranno ridotte, rotolandole sul tavolo con il palmo della mano, in piccoli cilindretti del diametro di un dito e lunghi una quindicina di centimetri, riprendere i bordi della sfoglia e saldaterli  formando così un tubicino che ripiegherete tanto da formare un ferro di cavallo o dei cuoricini.
Così lavorati disponeteli in una teglia e metteteli nel forno precedentemente riscaldato a 200 gradi  per poco più di 10 minuti.


 
Copyright 2016. All rights reserved. Versione Mobile realizzata da "Le Vie della Sardegna"
Torna ai contenuti | Torna al menu