Bianchini alle Mandorle :: Ricette Dolci Sardi - Le Vie del Gusto :: Piatti Tipici Sardi - Enogastronomia - Ricette Tipiche Sarde e Itinerari Enogastronomici. La Storia di una Regione attraverso le sue tradizioni enogastronomiche.

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Bianchini alle Mandorle :: Ricette Dolci Sardi

Dolci Sardi
Ricetta dolce tipico Sardo i Bianchini alle Mandorle, Marigosos, Bianchini, Suspiros, Bianchinus, Biancheddus.
Bianchini alle mandorle ricetta Sardegna.

Bianchini alle Mandorle
Sinonimi: Marigosos, Bianchini, Suspiros, Bianchinus, Biancheddus.

Dolce, prodotto in tutto il territorio regionale, di forma piramidale irregolare, di colore bianco, friabile, talvolta, guarnito con mandorle e diavoletti colorati.

Ingredienti:
Il succo di un limone
300g di mandorle
330g di zucchero
3 chiare d'uovo
un pizzico di sale
Una scatola di diavolini colorati
1 cucchiaio di Strutto
1 cucchiaio di farina
Un pizzico di sale

Preparazione:
Sbollentare per qualche minuto le mandorle, pelarle, metterle ad asciugare in forno a 160° per 5 minuti, dopodichè tagliarle a pezzettini e tenerle da parte.
Frullare a lungo le 3 chiare d’uovo con lo zucchero il succo del limone e un pizzico di sale fino a ottenere un impastomorbido e vaporoso, quindi unire la buccia grattugiata di un limone e i pezzettii di mandorla preparati senza smettere di frullare il composto, alla fine dovrà risultare denso e sostenuto.
Si fa intanto riscaldare il forno a non più di 80 90 gradi.
Su una teglia larga cospargere lo strutto e poi aggiungervi uno strato di farina, una volta fatto questo disporre a cupola delle quantità di composto grandi quanto un mandarino ben distanziate l'una dall'altra.
Infornare per circa 90 minunti, senza aprire il forno durante la cottura.
I Bianchiani devono essere ben asciutti.
Servendosi della lama di un coltello, staccarli e farli raffreddare.


Altra versione del dolce

A freddo, montare a neve gli albumi con lo zucchero (1kg di zucchero per 12 albumi), incorporando a mano e molto delicatamente, le mandorle (tagliate a listarelle sottili e tostate) o le noccioline finemente macinate e la scorza del limone grattugiata.
Ungere una teglia, o foderarne il fondo con la carta da forno, disporvi l’impasto in porzioni della dimensione di un cucchiaio, distanziandole tra loro e in modo da ottenere la classica forma. Si cuociono nel forno, a circa 150°C, con l’accortezza di non chiudere completamente lo sportello, per evitare che prendano colore.


  

 
Copyright 2016. All rights reserved. Versione Mobile realizzata da "Le Vie della Sardegna"
Torna ai contenuti | Torna al menu