Papassini o Papassìnos :: Ricetta Originale dei Passini - Le Vie del Gusto :: Piatti Tipici Sardi - Enogastronomia - Ricette Tipiche Sarde e Itinerari Enogastronomici. La Storia di una Regione attraverso le sue tradizioni enogastronomiche.

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Papassini o Papassìnos :: Ricetta Originale dei Passini

Dolci Sardi

Papassini o Papassìnos
(il nome “Papassinos” deriva dal dialetto Papassa’ ossia uva passa).


Ingredienti:
1 kg di farina 00
Mezzo kg di mandorle dolci
2 etti di noci sbucciate
3 etti di uva sultanina
6 uova
4 etti di strutto
4 etti di zucchero
Un cucchiaio di anice stellato
Un cucchiaio di ammoniaca per dolci
Una bustina di lievito per dolci
Una bustina di zucchero vanigliato
4 arance da grattugiare
1 limone da grattugiare

Per la cappa:
Mezzo kg di zucchero a velo
Due chiare di uovo
Acqua tiepida q.b.
Un pizzico di sale
Una confezione di diavolini da guarnizione colorati
Liquore Anice a piacere

papassini

Preparazione papassini:
Versare in una capiente insalatiera le 6 uova e lo zucchero e iniziare a mescolare, unire poi l'uva sultanina prima ammollata nell'acqua tiepida e strizzata, le mandorle tostate e tagliuzzate, le noci sgusciate e tagliuzzate, l'anice stellato e l'ammoniaca e la buccia dei 4 aranci e del limone che nel frattempo avremo grattugiato e uniremo all'impasto.
A questo punto aggiungere mezzo bicchiere di latte tiepido, dove avremo sciolto il lievito e lo zucchero vanigliato, verseremo ora lentamente la farina all'impasto e poi lo strutto ammorbidito precedentemente a temperatura ambiente e lavoreremo il contenuto dell'insalatiere con le mani, come le nostre nonne, fino a ottenere un composto morbido da lavorare.
La lavorazione di questo dolce sarà possibile anche con i più moderni robot da cucina.
Una volta ottenuto l'impasto formeremo con la pasta dei grossi grissini che poggeremo sul piano di lavoro che avremo precedentemente infarinato e che andremo a schiacciare col palmo della mano per poi tagliare dei piccoli rombi della grandezza di 6 o 8 centimetri.
Una volta data la forma li inforneremo a una temperatura di 180/ 200 gradi per dieci minuti, li toglieremo dal forno quando saranno dorati al punto giusto e fragranti.
Una volta raffreddati li ricopriremo con la cappa e i diavolini.

Preparazione cappa:
Montare a neve due chiare d'uovo con un pizzico di sale e aggiungere lentamente a cucchiai lo zucchero a velo e ammorbidire con acqua tiepida fino ad ottenere un impasto morbido e denso, aggiungere per ultimo il liquore Anice a piacere.
Una volta ottenuta la cappa, si spalma nella parte superiore del papassino con un coltello da cucina per poi farle cadere i diavolini sopra a pioggia. Si consiglia di farli asciugare posizionandoli su un piano, separati e non sovrapposti, per una mezza giornata per fare indurire la cappa.


 
Copyright 2016. All rights reserved. Versione Mobile realizzata da "Le Vie della Sardegna"
Torna ai contenuti | Torna al menu