Aranzada, Scorza d’arancia candita e mandorle :: Ricette Doldi Sardi - Le Vie del Gusto :: Piatti Tipici Sardi - Enogastronomia - Ricette Tipiche Sarde e Itinerari Enogastronomici. La Storia di una Regione attraverso le sue tradizioni enogastronomiche.

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Aranzada, Scorza d’arancia candita e mandorle :: Ricette Doldi Sardi

Dolci Sardi

Aranzada Scorza d’arancia candita e mandorle

Questo dolce è prodotto nel territorio regionale con particolare riferimento alla provincia di Nuoro.

L'Aranciata Nuorese è un dolce che si realizza con la parte della frutta, in questo caso le arance, che solitamente si getta via. Per ottenere la materia prima si può agire in due modi: acquistare un'adeguata quantità di arance, sbucciarle tutte insieme e perdete il frutto, oppure conservare per qualche giorno le bucce delle arance che via via si consumeranno. Naturalmente prima di conservare le bucce si dovrà eliminare la parte interna bianca.

Dolce d'arance candite nel miele e mandorle di circa 1 cm di altezza e porzionato in piccoli pezzi romboidali. Colore, aroma e gusto sono di agrume dolce. La consistenza è complessivamente gommosa e di compattezza variabile a seconda delle proporzioni e del taglio degli ingredienti.


Ingredienti:
500 g di Scorze d'Arancia ammollata
300 g di Miele
200 g di Mandorle

Aranzada

Preparazione:
Affettare i 500 g di scorze d'arancia in listarelle sottili, nel senso della lunghezza, e metterle a bagno per qualche giorno in acqua fredda. L'acqua andrà cambiata di frequente.
Estrarle quindi dall'acqua e metterle ad asciugare su fogli di carta da cucina.
Versare il miele in un tegame, metterlo sul fuoco e portarlo ad ebollizione; aggiungere allora le listarelle di buccia di arancia e lasciare cuocere per una ventina di minuti sempre rimestando.
Preparare intanto le mandorle, immergerle in acqua bollente per qualche minuto, spellarle, tagliarle in listarelle sottilissime nel senso della lunghezza.
Aggiungere all'aranciata le listarelle di mandorle e far cuocere per altri venti minuti rimestando per amalgamare bene il  tutto.
Lasciare raffreddare prima di servire. E' un dolce che dura parecchi giorni.




 
Copyright 2016. All rights reserved. Versione Mobile realizzata da "Le Vie della Sardegna"
Torna ai contenuti | Torna al menu