Conserve di frutta :: Consigli su come fare le conserve di frutta. - Le Vie del Gusto :: Piatti Tipici Sardi - Enogastronomia - Ricette Tipiche Sarde e Itinerari Enogastronomici. La Storia di una Regione attraverso le sue tradizioni enogastronomiche.

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Conserve di frutta :: Consigli su come fare le conserve di frutta.

Conserve > Conserve di Frutta
maialini
Conserve e Sott'oli di Sardegna ricette.

Sapori di Sardegna

Dolci o salate, di frutta o di verdura o ancora di funghi, la Sardegna, con la genuinità che contraddistingue i suoi prodotti, con la semplicità delle sue ricette, con la fragranza dei condimenti utilizzati, propone una varietà di conserve che incontra i gusti di tutti. Tra le più rinomate sono da annoverare le confetture e le marmellate, tra le quali si distinguono quelle di limoni e di fichi d'india. Assimilabile alle confetture, ma diversa nel procedimento di preparazione, è la sapa, il mosto cotto e concentrato che in Sardegna viene impiegato in numerosissimi dolci, specialmente autunnali, legati alle festività dei Santi e dei Morti. La sapa in Sardegna si fa anche dai fichi e dai fichi d'india.




Confetture e marmellate

Confetture e marmellate sono fatte con frutta, zucchero e acqua bolliti insieme fino a raggiungere un dato punto di consistenza e cottura. Per le confetture però (che spesso chiamiamo marmellate facendo un po' di confusione), la frutta si usa tagliata a pezzi, se di una certa grandezza come nel caso di mele, pesche e così via, e intera se di piccola taglia come fragole, more e così via. Nella confettura la frutta si sfa ma qualche pezzo abbastanza grande rimane. Nella marmellata invece la frutta è ridotta ad un purè.



Consigli utili

Salvo casi particolari,  la frutta deve essere matura al punto giusto, perchè il momento della perfetta maturità è anche quello del massimo sapore. La quantità di zucchero da usare varia a seconda del tipo di frutta. Se ne usa di più per i frutti acidi e acquosi, di meno per quelli di loro natura molto dolci, con polpa soda e gelatinosi. Bisogna ricordare che lo zucchero non ha solo la funzione di dare sapore, ma anche quella di conservante. Benchè, quindi, se ne possa diminuire la quantità, se si preferisce, c'è però il rischio che usandone troppo poco, la confettura ( o marmellato o gelatina) fermenti o ammuffisca. Quindi lo zucchero non deve essere ne troppo ne troppo poco per non rovinare la riuscita della nostra conserva di frutta. I recipienti migliori per confetture e marmellate sono i barattoli di vetro con capsula ermetica, facilissimi da trovare, oppure quelli con coperchio di vetro chiuso con un gancio e guarnito con un cerchio di gomma.  




Sa frutora
Impariamo il nome della Frutta in Sardo


Titolo: Sa frutora
A cura di:
Corraine Diego
Illustrazioni:
Valentinis Pia
Editore:
Papiros
Data di pubblicazione:
1995
Luogo di pubblicazione:
Nuoro
Collana:
Iscola Mea
E' parte di:
Didattica del sardo

 
Copyright 2016. All rights reserved. Versione Mobile realizzata da "Le Vie della Sardegna"
Torna ai contenuti | Torna al menu